Lezioni 5: Sfide Future

È sorprendente che in molti Paesi in cui i sistemi alimentari incontrano serie difficoltà nel garantire l’accesso a una quantità sufficiente di cibo sicuro e nutriente per tutti, la formazione professionale legata ai mezzi di sussistenza agricoli sia assente o inadeguata.

I sistemi di formazione agricola esistenti sono raramente mirati o adattati ai giovani e fanno poco per raggiungere le giovani donne, il cui contributo ai sistemi agricoli in molte subregioni e paesi è limitato al lavoro domestico non retribuito nelle aziende agricole dei mariti. Inoltre, i collegamenti con i programmi di ricerca o con i sistemi di sicurezza informali e tradizionali per il trasferimento delle conoscenze non sono generalmente forti, con il risultato che le tecnologie sviluppate potrebbero non essere pertinenti o disponibili per l’uso nelle piccole aziende agricole familiari.

Di conseguenza, diventa cruciale assicurarsi che i piccoli agricoltori siano collegati ai mercati e che siano in grado di contrattare per i loro interessi attraverso le organizzazioni di produttori, che la disuguaglianza di genere sia eliminata e che le donne rurali siano emancipate, che le comunità rurali abbiano accesso alle tecnologie moderne, alla terra e ai servizi finanziari.

Giovani donne e uomini qualificati hanno dimostrato che, quando vengono offerte loro opportunità attraverso catene del valore inclusive, dalla fornitura di input, alla produzione, alla lavorazione, allo stoccaggio e alla commercializzazione, possono non solo trovare soluzioni per nutrire se stessi e le loro famiglie, ma anche aiutare i loro Paesi a raggiungere la sicurezza alimentare e la nutrizione.

Molto deve essere ancora fatto!

In particolare, occorre fare molto di più per rivolgersi alle giovani donne, che in molte aree rurali hanno poche prospettive di sviluppo delle capacità, nonostante il loro dimostrato potenziale per contribuire a migliorare la sicurezza alimentare e la nutrizione.

L’eliminazione degli ostacoli incontrati dalle giovani donne aumenterebbe significativamente la produzione agricola e contribuirebbe alla sicurezza alimentare e alla nutrizione globale.

Un’altra lacuna emersa dalle analisi dei casi riguarda la necessità di valutazioni rigorose per comprendere l‘impatto delle iniziative sulla sicurezza alimentare e sulla nutrizione. Ciò sarà necessario per informare l’adattamento, la sistematizzazione e l’ampliamento degli approcci di successo e per alimentare i processi politici e di pianificazione.

In effetti, date le sfide che il mondo sta affrontando, in termini di sicurezza alimentare e nutrizione, nonché di occupazione giovanile, si può affermare che non sarà possibile trasformare i sistemi alimentari sostenibili e sradicare la fame senza che tutto ciò avvenga.

Source: https://www.lavoro.gov.it/notizie/Pagine/ENPAIA-Gestione-separata-Periti-Agrari-determinazione-del-contributo-di-maternita.aspx