Lezioni 2: I problemi mondiali causati dallo spreco di cibo

  • Problemi ambientali: Uno dei primi dati che troviamo tra le conseguenze della perdita di cibo è il volume di acqua sprecato per la sua produzione. Stiamo parlando di un totale di 8.060 m³/s ogni anno. A ciò si aggiungono i 3.300 milioni di tonnellate di gas serra che vengono immessi nell’atmosfera del pianeta durante il processo, oltre a quelli prodotti con il  loro scarico.
  • Problemi economici: Secondo la FAO, l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura, oltre a questi impatti ambientali, i rifiuti alimentari rappresentano una perdita di oltre 75.000 milioni di dollari ogni anno. Un altro problema è rappresentato dai costi di gestione globali prodotti dai rifiuti ospedalieri. Si stima che la perdita media dovuta  ai rifiuti alimentari sia di circa 2 euro/kg, senza contare i costi dei dipendenti e il tempo e l’energia per preparare le razioni  giornaliere. Ciò corrisponde a una perdita totale di circa 10.000 euro all’anno.
  • Problemi sociali: Non è molto difficile immaginare cosa comporterebbe una migliore gestione degli alimenti nei Paesi del terzo mondo. Il problema dello spreco alimentare è molto più vicino a noi di quanto pensiamo: in Spagna, ad esempio, più di due milioni di persone mangiano esclusivamente dalle mense dei poveri. Di questi, la maggior parte sono  minori che, una volta terminato l’anno scolastico, non hanno il cibo necessario per la loro crescita e la loro salute.
  •  

Spreco alimentare: Il costo nascosto del cibo che buttiamo via